Il Terapista della Neuro e Psicomotricità dell'Età Evolutiva

È un professionista sanitario che si rivolge in modo esclusivo all’età evolutiva ed è l'unica figura sanitaria formata durante tutto il percorso di studi per operare in maniera specifica per l'infanzia e l'adolescenza. Svolge un intervento individualizzato sul profilo del disturbo e di sviluppo del bambino, integrato rispetto a quadri clinici eterogenei ed evolutivo in relazione alle diverse fasi dello sviluppo. L’obiettivo primario è di promuovere uno sviluppo equilibrato ed armonico del bambino nella sua globalità.

L’intervento di neuropsicomotricità utilizza il corpo e il movimento e attraverso il gioco e la relazione si pone l’intento di sostenere e promuovere le funzioni e le potenzialità del bambino o adolescente, accrescendo il suo senso di efficacia e di autostima per uno sviluppo armonico ed equilibrato.

Il corpo è lo strumento di lavoro principale del Terapista della Neuro e Psicomotricità, che mette a disposizione se stesso affinché il bambino possa compiere con le giuste facilitazioni scoperte efficaci per arricchire le proprie competenze e sviluppare le proprie abilità motorie, ludiche, relazionali e cognitive. Il primo obiettivo che il TNPEE deve porsi è l'instaurarsi di una relazione sicura e costruttiva tra sé e il bambino, fondamenta solide perché presto lui vi si affidi completamente al fine di una buona riuscita del trattamento. Infatti, solo se il bambino sente di essere sostenuto e incoraggiato da una figura "amica", di cui si fida e a cui si affida, sarà in grado di acquisire sicurezza e fiducia in se stesso e nelle sue capacità, di compiere dei tentativi per riuscire nei suoi intenti, anche quelli più difficili, di sviluppare un buon problem solving ed essere efficace nelle sue azioni quotidiane. 

La neuropsicomotricità